Erbe

Manifesta un tropismo elettivo per stomaco e duodeno. Regolarizza la motilità e la secrezione gastroduodenale, la sua azione e nel normalizza la secrezione del succo gastrico ed esercita un'azione cicatrizzante sulle mucose. E’ indicato soprattutto nel trattamento delle manifestazioni psicosomatiche a livello gastroduodenale.
HABITAT: è il solo sopravvissuto di un ordine che fu molto comune sulla terra fino all'era terziaria. Sono stati trovati resti fossili di Ginkgo biloba vecchi di circa 200 milioni di anni. Si trova in Cina e in Corea, e attualmente è coltivato negli Stati Uniti e in Europa.
Della famiglia delle Araliaceaeè originario dell'Estremo Oriente, in particolare della Corea e della Cina, ma viene coltivato estesamente negli Stati Uniti, nel Sud-Est asiatico e in Giappone. Se ne usa la radice.
Conosciuta fin dall’antichità, la gramigna è sempre stata molto diffusa. E’ un infestante naturale, detestata dai contadini poiché ovunque si diffonde prolifera velocemente e rovinava le colture...
Contiene notevoli quantità di 5HTP
Il L-5-idrossitriptofano é un diretto precursore fisiologico della serotonina, che svolge il ruolo di indispensabile mediatore chimico a livello cerebrale.
Della famiglia delle Sterculiaceae cresce in America centro-meridionale e Africa. Si usano le foglie.
E' una pianta ricca di basi puriniche, in particolare di caffeina, che rappresenta non meno del 2,5% della droga secca.
L'inositolo è un componente primario delle membrane cellulari dove si trova sotto forma di fosfatidilinositolo.
In natura è presente nei tessuti animali e vegetali.
Secondo il Cazin contiene dei principi tonici ed eccitanti. La ritiene diuretica, sudorifica, antispasmodica, emmenagoga. La consiglia nella cura delle cardialgie e delle palpitazioni soprattutto nei bambini, nelle manifestazioni isteriche, nell'insufficienza digestiva, l'asma e le bronchiti.
Contiene derivati floroglucinolici, flavonoidi e chalconi, olio essenziale, sostanze estrogenizzanti ad alto peso molecolare, polifenoli.
Gli acidi amari floroglucinolici sono sedativi, soporiferi ed antispasmodici. Trovano impiego nelle insonnie e nelle spasmofilie che sopravvengono nella menopausa.
Pianta spontanea in Persia, lungo tutta la costa mediterranea, in Germania, Ungheria, Iugoslavia.
Secondo Cazin era molto rinomata per le malattie del cervello e le affezioni nervose, quali l'apoplessia, la paralisi, , le vertigini, l'epilessia, la perdita di memoria. Molto utile per l'azione tonico-stimolante che esercita sul canale alimentare e, di conseguenza, su tiutto l'organismo.
Della famiglia delle Leguminosae è diffuso in tutta l'Europa a clima temperato, nei luoghi incolti e semiassolati. Si usano le foglie e le sommità fiorite.
Questa droga contiene soprattutto cumarine, flavonoidi e tannini. Tra le cumarine quella maggiormente rappresentata è il melilotoside il quale, idrolizzandosi facilmente, conduce per lattonizzazione alla cumarina.
Contiene olio essenziale, acidi polifenolici, flavonoidi, triterpeni, polisaccaridi.
La Melissa ha dimostrato di possedere attività antivirali attribuibili ai polifenoli e ad alcuni composti presenti nell'olio essenziale. Le proprietà antispasmodiche attribuitele sono state confermate e contemporaneamente si sono rilevate attività antistaminiche. 
Pagina 3 di 6

Cerca

Area riservata

Inserisci la tua username e password per accedere all'area riservata.

Menu Utente

Prodotti in cui è contenuta

NON VI SONO PAGINE CORRELATE