Asparagus racemosus

E’ usato in India da migliaia di anni per le sue proprietà terapeutiche e toniche. E’ un tonico generale e un ringiovanente che è stato somministrato a persone di ogni tipo, costituzione, maschi o femmine, giovani o anziani. Il nome Satavari è simbolico, significa “che possiede 100 mariti”.
La pianta cresce in tutta India in aree tropicali e si trova in Himalaja sino a 1300-1400 mt. La pianta è un agguerrito rampicante, che cresce in lunghezza di 1-2 mt. Le foglie sono verdi, brillanti, piccole, uniformi, simili ad aghi di pino. I fiori minuscoli bianchi a piccole spighe. Le radici sono simili a dita, a grappolo, tuberose, di lunghezza da 30 cm. a un metro o più, assottigliate in entrambe le estremità. I frutti sono bacche polpose di un colore nero porpora quando sono maturi. La pianta fiorisce in luglio e fruttifica in settembre. PROPRIETA’ AYURVEDICHESatavari è dolce e amaro nel sapore (rasa), dolce nell’effetto post-digestivo (vipaka) e con potenzialità fredda (virya). Allevia i dosha vata e pitta. Possiede qualità di pesantezza (guru), untuosità (snigdha) e leggerezza (mrdu). Le proprietà principali sono freddo, ringiovanente, tonico, galactogogo, afrodisiaco, anabolico, benefico alla vista (caksusya). (Kaiyadeva Nighantu).USI MEDICINALILe radici e le foglie sono usate per scopi medici. La pianta viene usata sia internamente che esternamente. L’olio medicato rappresenta il miglior medicamento nei problemi di vata e, nei problemi vata-pitta alla testa, è utile per il massaggio. La pasta delle sue foglie fresche viene applicata in caso di sensazione di bruciore alla pelle, vaiolo e bolle. La famosa preparazione Narayana taila è usata esternamente su vasta scala per il massaggio in molte malattie di vata. Rinforza i muscoli, allevia il dosa vata e riduce il dolore nella lombaggine, nella sciatica, nelle giunture infiammate e nella paresi. Internamente viene usata in molte malattie. Il succo fresco delle sue radici con miele riduce la sensazione di bruciore (daha) e di dolore nei tumori causati da pitta. Satavari ghrta (ghee) è la miglior panacea per problemi di acido peptico (iperacidità); è un efficace ammorbidente per le membrane secche ed infiammate dei polmoni, dello stomaco, dei reni, degli organi sessuali. E’ efficace nel trattamento di gastrite e ulcere duodenali, con iperacidità. Nei casi di diarrea e dissenteria con sanguinamento, il latte medicato o ghrta risulta estremamente benefico. Satavari aumenta anche l’appetito e stimola il fegato. Aumenta la qualità e la quantità di latte materno nelle madri, per cui le preparazioni di Satavari sono somministrate tradizionalmente nel periodo post-parto. E’ anche anabolico nei confronti dell’utero. Per cui è utile nella ipoplasia uterina delle ragazze. Vasa è benefico in rakta pitta (problemi di sanguinamento), ogni volta che il sanguinamento è continuo, mentre Satavari è salutare per il sanguinamento del retto. A questo scopo il succo di radice fresca o il suo decotto sono utili. Satavari rappresenta il miglior tonico nervoso, utile nella debilitazione causata dalla emorroidisia ed isteria. Satavari yoga viene usato a questo scopo. Come afrodisiaco, la polvere della sua radice (10 grammi) è raccomandata giornalmente con latte e zucchero. Agisce bene come tonico generale e aumenta i fluidi seminali. Nell’edema con origini cardiache, Satavari ha benefici effetti sul cuore, riduce l’edema e migliora la percentuale di emoglobina con Satavari siddha ghrta.Narayaba taila può essere usato con efficacia internamente nell’asma bronchiale. Allevia l’intensità dei broncospasmi e diminuisce la frequenza dei parossismi (attacchi). Satavari aumenta anche la diuresi, quindi è benefico nei calcoli urinari e nella disuria. Agisce bene come ringiovanente per migliorare la vista (drsti) se assunto per periodi prolungati. Phala grta è una delle preparazioni più conosciute di Satavari, che viene usata come un tonico generale per l’utero. Migliora la crescita uterina, mitiga la dismenorrea e la menorrea, aumenta la fertilità e manifesta proprietà anaboliche. Phala ghrta è una preparazione fatta da un antico veggente - Bharadvajia. Satavari costituisce il principale ringiovanente ayurvedico per le donne, come asvagandha lo è per gli uomini, nonostante essi abbiano qualche efficacia su entrambi i sessi. E’ un tonico estremamente nutriente per le donne dal menarca alla menopausa.(Tratto da Italian institute of ayurvedic research)

Cerca

Area riservata

Inserisci la tua username e password per accedere all'area riservata.

Menu Utente

Prodotti in cui è contenuta